LA BUONA SPESA

 

LA BUONA SPESA

Tutti noi ci rechiamo a fare la spesa in un supermercato della grande distribuzione, chi più e chi meno, acquistando ciò che ci serve, senza troppo pensare.. non abbiamo tempo! Abbiamo tante cose da fare e la spesa è solo una di queste. Invece no!  L’acquisto di un prodotto rispetto ad un altro può cambiare molte cose: può creare più o meno rifiuto da smaltire, può inquinare più o meno l’ambiente. Ebbene si, anche una scelta al supermercato che a noi può sembrare piccola, può far bene o può far male all’ambiente.

Il WWF di Pistoia ha redatto una piccola guida che aiuta il consumatore nella scelta dei prodotti. Innanzi tutto ci mette di fronte al grande problema degli imballaggi e dei rifiuti che quotidianamente creiamo e che andranno necessariamente smaltiti, analizzando le varie soluzioni possibili: sicuramente l’attenzione è cresciuta rispetto a questo argomento creando il servizio della raccolta differenziata. Ma la guida propone un'ulteriore e forse migliore soluzione: il vuoto a rendere. Perché gettare via una lattina di alluminio o un sacchetto di plastica ogni volta che consumiamo il contenuto? Perché non avere la possibilità di riutilizzare il contenitore per ricaricarlo con lo stesso prodotto?

Di fronte a queste necessità che diventano ogni giorno sempre più pressanti, perchè è la Terra stessa a richiedercelo, come possiamo comportarci noi piccoli consumatori? Ecco qua alcune semplici regole che il WWF di Pistoia ci consiglia:

- fare attenzione durante la scelta d’acquisto alla quantità e qualità dell’imballaggio e dell’involucro del prodotto.

- in molte città e paesi sono stati installati i distributori d’acqua comunali e l’utilizzo di questi può essere un’ottima scelta ecologica per diminuire drasticamente l’utilizzo di bottiglie di plastica.

- inoltre sta prendendo sempre più campo il consumo di detersivi e detergenti alla spina, che favoriscono la diminuzione di contenitori in plastica.

- evitare prodotti confezionati singolarmente, che richiedono maggiore imballaggio, privilegiando prodotti di grosse dimensioni e prodotti concentrati o 2in1.

- fare attenzione agli additivi dei detersivi che spesso sono nocivi per l’ambiente, privilegiando detersivi con un alta percentuale di sapone ed ecologici.

- privilegiare prodotti ecologici anche per la pulizia della casa e delle stoviglie: i vapori dei detersivi o i residui sulle stoviglie sono dannosi per la salute.


Insomma, sembrava che noi piccoli consumatori non potessimo fare granché per la nostra amica Terra; in realtà deve partire tutto da noi, da piccoli gesti quotidiani che se condivisi possono cambiare davvero la politica consumistica.

Per leggere l’intero articolo cliccate qui

http://www.provincia.pistoia.it/AMBIENTE/INIZIATIVE_AMBIENTE/consumatore_ecologico.htm

Questo articole è stato pubblicato in News dal Mondo Il .

Commenti

    Non ci sono commenti sotto questo post.

Invia commento